Auto autonome

automoderneStando alle ultime notizie provenienti dal mondo delle auto siamo ad un passo dal futuro. Le maggiori case automobilistiche stanno infatti investendo nella ricerca delle “auto autonome”, ossia autovetture che saranno a breve perfettamente in grado di inserire il pilota automatico, esattamente come già accade negli aerei di linea. Non si tratta di un film di fantascienza o di previsioni avventate.

Un parco macchine di questo genere è già stato testato sulle strade di mezzo mondo: le Prius e le Audi in California e Nevada, le Leaf nel Regno Unito e le mercedes in Germania. Una guida non soltanto più comoda, che consentirà di massimizzare i tempi impiegando le ore trascorse in auto in attività più produttive o semplicemente dedicandole al relax ed ai vostri passatempi preferiti, ma persino più sicura che consente di aggirare il pericolo derivante dalle distrazioni del guidatore e di sollevarlo dalle operazioni più complesse e sgradevoli come ad esempio i parcheggi e le code.

Tempi di commercializzazione? Thomas Weber, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo Mercedes assicura di riuscirci entro la fine di questo decennio. Ma le prime avvisaglie di questa prossima tendenza le potremo pregustare già dalla fine del 2014, quando usciranno la Classe S della Mercedes Benz, la Serie 7 di extra lusso della Bmw e, per non trascurare nemmeno le tanto agognate auto ecologiche, ben 3 city car elettriche con guida automatica sempre della Bmw.

Non si tratta semplicemente di un accessorio comodo e costoso, ma di un complemento che apre nuovi scenari per quanto riguarda la mobilità dei diversamente abili. Non per niente la la Googol utilizzò un collaudatore cieco per presentare la sua car. Una vera e propria rivoluzione che ribaltare il ruolo che siamo abituati ad attribuire alle macchine nella vita di tutti i giorni.

Commenti chiusi.