Come curare la fimosi

fimosiQuando parliamo di fimosi ci riferiamo ad una patologia dalla quale possono essere affetti solo gli uomini, tale malattia si manifesta con il restringimento del prepuzio, in una situazione del genere un uomo non riesce, totalmente o parzialmente, a scoprire l’area del glande.
Diagnosticare questa malattia è facile, nel caso in cui è già presente alla nascita se ne accorgono i dottori al momento del parto, se, invece, appare successivamente sono i genitori ad accorgersi del problema, nel caso in cui la fimosi colpisce gli uomini in età adulta sono loro stessi ad accorgersi della comparsa della malattia.
La cura per la fimosi non è complessa ed è possibile, nel caso in cui non si tratti di un caso grave, scegliere tra due tipi di terapie diverse, quella topica e quella chirurgica, alla quale si ricorre nei casi più gravi.
Si può ricorrere alla terapia topica nel caso in cui la comparsa della malattia è legata alla presenza di infezioni recidive o non curate correttamente. Questi rimedi includono delle cure anti-infettive, i farmaci somministrati in questo caso attaccano miceti e batteri fino alla loro eliminazione. Le medicine che vengono prescritte possono essere delle pomate a base di cortisone oppure di gentamicina ed aureomicina, ma è possibile anche assumere degli antifungini.
La pratica chirurgica, invece, consiste nel ricorso alla circoncisione o alla postectomia parziale. Nel caso in cui è necessario ricorrere alla circoncisione ci si sottopone ad un intervento chirurgico nel corso del quale viene asportato il prepuzio. Questa è la cura più utilizzata, l’operazione si svolge in anestesia locale, praticando la circoncisione si riesce a guarire completamente. Per maggiori informazioni sulla circoncisione è possibile visitare il sito http://www.phimostop.com/circoncisione.html, in modo da conoscere tutti gli effetti sulle diverse cure di questo problema.
Dopo l’intervento il glande può risultare ipersensibile ma tale sensazione non dura molto, poco dopo si forma uno strato cheratinizzato attorno al glande, tale strato è chiamato corneo e serve a ridurre la sensibilità.
Invece, se si presenta un caso in cui la fimosi non è ad un livello gravissimo ci si può curare ricorrendo alla postectomia parziale, con questo intervento viene asportata solo una porzione di prepuzio, ci si può sottoporre a questa operazione se il restringimento interessa una parte di prepuzio e non tutta la zona. Eseguendo la postectomia una parte del glande resta coperta.

Commenti chiusi.