Giornata mondiale dello Yoga: dove andare

Appuntamento il 21 giugno con il solstizio d’estate e con la Giornata mondiale dello Yoga. Un appuntamento annuale che, per la terza volta, sarà festeggiato da ben 170 Paesi.

Una giornata dedicata allo yoga e alla meditazione

Lo yoga è una disciplina che riscuote un successo crescente anche tra le nuove generazioni, pur vantando origini molto antiche. Non solo meditazione, i benefici che questa disciplina comporta sono anche fisici. Il corpo vive una vera e propria stagione di rinascita, con importanti effetti benefici. Da tre anni, il giorno del solstizio d’estate è stato dedicato proprio alla valorizzazione dei vantaggi offerti da questa antica ginnastica dolce, sempre più diffusa anche bei Paesi occidentali.

Come si festeggia?

Sono molte le location d’eccezione pronte a festeggiare questa particolare ricorrenza. La meditazione, infatti, trova un importante supporto proprio nel contesto, nel luogo fisico in cui si svolge la seduta. Sono tante le strutture, anche alberghiere, pronte ad accogliere gli appassionati in occasione della ricorrenza. In Italia, ad esempio, secondo un recente articolo pubblicato dall’Ansa, il B&B Il Richiamo del Bosco, sulle prime colline parmensi a Sala Baganza, ha studiato un apposito pacchetto. Cosa prevede? Pernottamento e una lezione di yoga da tenersi o sotto le sequoie secolari o accanto al lago della Svizzera. Per non farsi trovare impreparati è bene dotarsi dell’attrezzatura utile, un tappetino e comodi abiti, acquistando il tutto online, attraverso il portale specializzato http://www.shankara.it. Il primo giorno è dedicato a una benefica sequenza di Asana, il secondo, invece, prevede una mattutina camminata rigenerante nel bosco, un modo per entrare nel vivo del rituale di depurazione con tecniche di pranayama.

Meditare circondati da bellezze Unesco

Anche l’Excelsior Dolomites Life Resort di San Vigilio di Marebbe (BZ) offre gli appassionati di yoga una proposta unica. La seduta di yoga del 21 giugno, infatti, sarà svolta sulla terrazza vista Dolomiti per meditare avvolti da fascino e dalla straordinaria bellezza del Patrimonio naturale Unesco. La lezione alternerà asana e pranayama ed esercizi di meditazione energetici. L’obiettivo è quello di favorire un processo di auto-guarigione fondamentale per smaltire le tensioni della tran tran quotidiano.

Perdersi contemplando il mare

Non solo montagne. Anche il mare favorisce la meditazione, ecco che l’Hotel Villa Cheta di Maratea, in Basilicata, offre nel contesto della sua struttura, una splendida villa Liberty, la possibilità di fare yoga persi nel blu del mar Tirreno. La terrazza a picco sul mare si presta come perfetta palestra per esercizi di yoga, stretching e per massaggi rilassanti. Il pacchetto rientra nell’offerta estiva della struttura. Non solo il 21 giugno sarà possibile beneficiarne, ma tutti i weekend estivi, con lezioni della durata di un’ora e mezza l’una. Anche i Ricci Hotels di Cesenatico si aprono a questa nuova clientela e programmano sedute organizzate dallo staff, adatte anche ai principianti. L’obiettivo è quello di ricaricare e rilassare al massimo la clientela con esercizi capaci di donare salute, longevità e forza.

Una giornata internazionale

Non sono solo le strutture turistiche e ricettive italiane a prepararsi in vista del 21 giugno. La Spagna, tra i Paesi europei, è un’ottima meta per coniugare turismo e meditazione. Madrid, la capitale iberica, è ricca di laboratori e centri do ve si pratica questa antica disciplina. Diversi anche gli appuntamenti organizzati all’aperto. L’Andalusia, invece, trova il suo riferimento in Kaliyoga, tra i primi dieci ritiri di yoga secondo The Guardian.

 

 

 

Commenti chiusi.