Turismo equestre, un settore in espansione

turismo equestreLa stagione estiva si è appena conclusa e già si discute di un turismo fortemente penalizzato da una crisi economica che non risparmia nessuno.

Eppure dalla quarantaduesima edizione dell’Equiraduno Nazionale della Federazione Italiana Turismo Equestre di Orvieto giungono voci incoraggianti per quanto riguarda una nuova forma di turismo che sul suolo nazionale non ha mai guadagnato troppe attenzioni: il tursimo equestre.
Il presidente della Fitetrec-Ante (Federazione Italiana di Turismo Equestre e Tecniche di Ricognizione Equestre Competitiva – Associazione Nazionale Turismo Equestre) Alessandro Silvestri spiega di quanto gli eventi in una manciata di anni siano aumentati a dismisura grazie ai fondi ed alla organizzazione della stessa Fitetrec_Ante che ha ormai raggiunto i 20.000 soci.
Silvestri cita il caso del Lazio, che nel 2007 contava un unico evento all’anno mentre oggi sono circa 700. La maggior parte degli eventi di settore si svolgono nel Lazio, in Abruzzo, Toscana, Umbria, Sardegna, Puglia e Sicilia e finiscono inevitabilmente col valorizzare oltre allo sport anche le bellezze storiche, artistiche paesaggistiche ed il patrimonio eno-gastronomico.

Il Presidente Fitetrec parla di un settore in espansione, ma manca una attività promozionale all’estero che sappia calamitarsi le attenzioni di un pubblico giovane.
I praticanti del turismo equestre nel continente europeo sono circa 30 milioni, di cui un milione o forse un milione e mezzo sono italiani. Il nostro paese possiede 700 strutture (agriturismi, maneggi e centri ippici) associate a Fitetrec-Ante in grado di accogliere questo genere di turismo, anche ai più alti livelli.

L’interesse suscitato da queste attività è ben testimoniato dal clamoroso successo messo a segno dall’equiraduno di Orvieto, una kermesse che ha ospitato 400 cavalli ed altrettanti cavalieri.

Un ramo turistico, quello equestre, che può riservare all’Italia grandi sorprese, ma nel quale occorre investire impegno ed energie.

Commenti chiusi.