X10, il prossimo scooter ibrido della Piaggio

x10La gamma degli scooter ibridi Piaggio si sta per arricchire di un nuovo e promettente elemento, il già apprezzatissimo e comodo X10 che la casa di Pontedera starebbe elaborando in versione hybrid. Il debutto è previsto per il 2014 al prezzo base di 7.500 € completo di bauletto e sistema multimediale PMP (Piaggio Multimedia Platform, che connette lo scooter allo smartphone). Il motore termico 300ie da 22 CV sarà affiancato da un propulsore elettrico da 3 CV, raggiungendo una potenza passima complessiva di 25 CV. Il prezzo non esattamente popolare sarà compensato da consumi irrisori che la Piaggio segnala corrispondere a 60 km/litro. Ricordiamo ai lettori le caratteristiche dell’X10 che già nella versione tradizionale si distingue per comodità, sicurezza e per gli accorgimenti tecnici estremamente evoluti ed accurati. L’X10 è infatti insieme al Beverly Sport Touring il primo scooter dotato di controllo elettronico di trazione oltre ad avere un ABS molto efficace. Il sistema ASR (Acceleration Slippery Regulation) ripara l’utente dalle perdite di aderenza, e risulta essere assai utile sull’asfalto bagnato. Un ampio sottosella consente di alloggiare comodamente due caschi integrali, e nonostante le dimensioni imponenti risulta essere particolarmente maneggevole e pratico. La versione ibrida sarà indicata per quanti in sella ad uno scooter realizzano grandi percorrenze, con notevole risparmio di denaro ed una seduta comoda e confortevole che consente di macinare chilometri senza il minimo fastidio. La strumentazione in plancia è una delle più complete, un ampio LCD oltre alla strumentazione tradizionale visualizza la temperatura esterna ed il consumo istantaneo. La meccanica sarà la stessa collaudata sull’MP3 Hybrid, il primo scooter ibrido uscito nel 2006, una piccola rivoluzione nel mondo dei centauri che inaugurò due novità assolute: la ciclistica caratterizzata dalle tre ruote e la possibilità di impiegare una propulsione mista che al motore termico abbinava quello elettrico. Dunque una stabilità ed una sicurezza che nessun mezzo a due ruote può eguagliare, mantenendo allo stesso tempo il piacere di guida dello scooter, e soprattutto proponendo una meccanica ibrida regolata da una sofisticatissima centralina elettronica che garantisce bassissimi consumi. Comodità e risparmio che ben si conciliano con la forte sensibilità ecologica di questi ultimi anni.

Commenti chiusi.